TAX & LEGAL

Synergo rileva partecipazione di minoranza in Toscotec

Synergo SGR S.p.A., attraverso il fondo d’investimento chiuso Sinergia II, ha acquisito una significativa partecipazione nel capitale di Toscotec Spa. La famiglia Mennucci continuerà ad essere azionista di maggioranza.

 

Toscotec S.p.A. è una società leader a livello mondiale nel campo della progettazione e costruzione di macchinari, impianti e componenti per cartiere e industrie similari. Nel 2015 ha registrato oltre 100 milioni di euro di fatturato.

Synergo intende supportare l’ulteriore crescita di Toscotec, sia a livello organico sia tramite acquisizioni strategiche selezionate.

Synergo è stata assistita da Lombardi Molinari Segni (advisor legale), PwC (due diligence finanziaria), Poyry (due diligence di business) e Ciro Cornelli, name partner dello studio Cornelli Gabelli e Associati (advisorfiscale).

Lo Studio Lombardi Molinari Segni ha assistito Synergo SGR nell’acquisizione con un team guidato dal partner Renato Bocca, coadiuvato da Chiara Biella, Pietro Ferretti e Marta Vittoria Colombo.

Lo studio Mazzoni Regoli Cariello Pagni, con Duccio Regoli, Nicola Ferrini e Lorenzo Nizzi, ha assistito l’ing. Alessandro Mennucci (presidente e amministratore delegato di Toscotec) e gli altri membri della famiglia Mennucci nella cessione di parte delle proprie partecipazioni allo SPV costituito da Synergo per l’operazione.

Toscotec è stata inoltre assistita da Ethica Corporate Finance (advisor finanziario), e dallo Studio Lazzarini.

 

Elenco dei professionisti coinvolti nell’operazione: Renato Bocca – Lombardi Molinari Segni Studio Legale; Chiara Biella – Lombardi Molinari Segni Studio Legale; Pietro Ferretti – Lombardi Molinari Segni Studio Legale; Marta Vittoria Colombo – Lombardi Molinari Segni Studio Legale; Duccio Regoli – Mazzoni e Associati; Lorenzo Nizzi – Mazzoni e Associati; Nicola Ferrini – Mazzoni e Associati; Ciro Cornelli – Cornelli Gabelli e Associati;