Risparmio 2.1

Banca Mediolanum lancia Flowe, la banca-app per i giovani

La nuova società sarà guidata da Ivan Mazzoleni e presieduta da Oscar di Montigny

N-26 e Revolut hanno un nuovo concorrente. Si chiama Flowe, società autonoma detenuta al 100% dal gruppo bancario Mediolanum, che punta attraverso i servizi finanziari via app ad attrarre milioni di clienti in Italia e in Europa, soprattutto giovani.

Flowe è una better being plat-firm, ovvero una piattaforma aziendale dedicata a tutti coloro che, sempre più numerosi, sono sensibili alle istanze di sostenibilità, di benessere individuale ed evoluzione sociale e che sono alla ricerca di un servizio bancario innovativo e completamente digitale. Da oggi il servizio è aperto a tutti e fruibile scaricando l’App Flowe disponibile su Apple Store e Google Play Store.

L’ultima fase di collaudo del servizio, il cosiddetto family & friends, ha coinvolto la cerchia relazionale più stretta di Banca Mediolanum e si è conclusa portando in dote già 15.000 utenti a bordo.

“Flowe costituisce uno snodo cruciale nel percorso evolutivo di Banca Mediolanum dinanzi ai cambiamenti strutturali portati dallo sviluppo tecnologico e digitale, ai nuovi stili di comportamento di acquisto, consumo e risparmio e tenendo conto delle istanze di sostenibilità e benessere sempre più diffuse e condivisibili – spiega Massimo Doris, amministratore delegato di Banca Mediolanum -. Mi preme soprattutto sottolineare che con l’obiettivo di garantire una proposizione totalmente nuova e mirata, abbiamo istituto una newco, una legal entity ad hoc, con management e professionalità dedicati. Sempre in questa direzione, il servizio è stato sviluppato secondo i criteri tecnologici e digitali più avanzati e con diversi partner di prim’ordine dell’industria della information technology . In sintesi il commitment e l’ambizione della Banca sono massimi”.

“Flowe è il primo importante step di un percorso lungo e significativo che Banca Mediolanum intende intraprendere in maniera distintiva: quello della Innovability – aggiunge Oscar di Montigny, chiamato a presiedere la nuova società Flowe -. Già oggi, e ancor più domani, non sarà più possibile innovare senza lasciarsi pervadere e orientare dai principi fondanti la sostenibilità e non sarà più possibile essere profondamente sostenibili se non supportati dalla forza esplosiva dell’innovazione. Affrontare in modo separato e poco sinergico queste due sfide dei giorni nostri rileverebbe qualsiasi azienda dalla sua responsabilità di essere motore evolutivo dell’intera società; e noi di Banca Mediolanum siamo fermamente determinati a contribuire alla realizzazione di un mondo migliore per tutti. Flowe nasce con questo proposito, e anche per questo, è stata costituita come società benefit e pending b-corp”.

“Ho colto con grande passione ed entusiasmo questa nuova iniziativa stimolante e sfidante voluta da Banca Mediolanum – conclude  Ivan Mazzoleni, amministratore delegato di Flowe -. E’ stata un’occasione unica che poche volte la vita ti offre, la naturale conclusione di un percorso dopo una fase di ideazione e di creazione. Vi invito a scaricare l’app Flowe subito. Scoprirete una piattaforma di servizi, contenuti e valori che guarda al futuro. Tra i numerosi plus innovativi e distintivi del servizio, voglio ricordare la carta di pagamento in legno riciclato, impact free, su circuito Mastercard”.