PROMOTORI & CONSULENTI

Moneyfarm cresce ancora e conquista la Germania

Lo sbarco in Germania di Moneyfarm fa seguito all’acquisizione del robo-advisor Vaamo. L’offerta si avvarrà anche dell’expertise di Allianz Global Investors

Moneyfarm, gestore del risparmio che opera online, diventa operativa nel mercato tedesco, consolidando così il suo percorso di crescita internazionale. Dopo l’Italia (2011) e il Regno Unito (2015), la Germania è infatti il terzo mercato europeo in cui la società offre il suo servizio di gestione patrimoniale online. 

L’avvio delle operazioni in Germania fa seguito all’acquisizione del robo-advisor Vaamo (novembre 2018), il gestore patrimoniale digitale che ha esordito in questo paese nel 2014 e che le ha portato in dote, oltre a una consolidata base clienti, anche importanti accordi commerciali, tuttora in essere, come quello con la banca 1822direkt, sussidiaria online di una delle principali banche di investimento tedesche. “La società – si legge in una nota – presenta al mercato tedesco una soluzione di investimento in linea con la filosofia che la contraddistingue negli altri Paesi in cui opera: indipendenza, efficientamento dei costi, focus sull’asset allocation e semplicità di utilizzo”.

In Germania Moneyfarm predispone un’offerta basata sul vantaggio che le tecnologie proprietarie le assicurano nei confronti degli operatori tradizionali, avvalendosi anche dell’expertise di Allianz Global Investors (parte del gruppo Allianz) per sviluppare assieme innovative sinergie di prodotto secondo modelli inediti nell’industria del risparmio gestito. In particolare, l’importante esperienza di Allianz Global Investors nella selezione dei fondi e nel risk management, completata dall’efficienza tecnologica di Moneyfarm e dalla minimizzazione dei costi per l’investitore che ne guida da sempre l’approccio alla consulenza, saranno componenti strategiche nello sviluppo di una gestione all’avanguardia in fondi passivi e attivi.

Come in Italia e nel Regno Unito, Moneyfarm propone in Germania un modello di servizio ibrido che garantisce a ogni investitore la possibilità di essere supportato da un consulente dedicato, servizio non previsto ancora da nessun altro gestore del risparmio online nel mercato tedesco.

I tedeschi sono tra i maggiori risparmiatori al mondo, con il 9% del reddito accantonato ogni anno (contro il 2,4% degli italiani) e un risparmio lordo sul Pil del 28% (contro il 20% degli italiani). Secondo una ricerca di Deutsche Bank nel 2018, il segmento robo-advisory in Germania valeva 3.8 miliardi di euro di Aum (erano 300 milioni nel 2016). Si tratta del 27% dell’intero mercato del segmento in Europa. Da qui al 2022 in Germania è prevista una crescita annuale pari al 57% per i consulenti digitali (per toccare i 24 miliardi di euro di Aum). A livello globale, nel 2018 il mercato principale rimane quello Usa con 283 miliardi di dollari di asset investiti “digitalmente”.

“L’apertura in Germania – prosegue la nota – permette a Moneyfarm di fare un importante e ulteriore passo avanti nel suo percorso di espansione internazionale. Nata nel 2011, è il pioniere della consulenza indipendente in Italia e una delle storie di maggior successo nel panorama dell’innovazione dei servizi finanziari in Europa. Con oltre 700 milioni di euro di asset under management per 40.000 clienti, Moneyfarm è uno dei principali gestori digitali del risparmio in Europa. Il servizio di gestione patrimoniale viene offerto direttamente online (o con il supporto di un consulente dedicato, a seconda del grado di autonomia del cliente), senza avvalersi del tradizionale canale di distribuzione dell’industria del risparmio, basato principalmente su reti di vendita o filiali”.