PROMOTORI & CONSULENTI

IWBank PI, raccolta col turbo nel primo semestre

Prosegue positivamente lo sviluppo di IWBank Private Investments, la Banca appartenente al Gruppo UBI Banca, specializzata nella gestione di investimenti di individui e famiglie.

Dal Consiglio di Amministrazione di IW BANK S.p.A. che il 2 agosto 2017, sotto la Presidenza di Massimo Capuano, ha approvato la relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2017, emerge il quadro di una società solida, con indici patrimoniali tra i più alti del mercato (Total Capital Ratio 22,24%, CET1 20,11%), masse totali pari a circa 12,4 miliardi dieuro e orientata al futuro, con un modello di business multicanale ottimamente posizionato per cogliere le opportunità legate alla digital transformation in atto nel settore bancario e in quello dell’intermediazione finanziaria, anche grazie ad una rete di Consulenti Finanziari professionale e in continuo sviluppo.
In particolare, sul fronte della rete, è proseguito il processo di valorizzazione e consolidamento dei Consulenti Finanziari abilitati all’Offerta Fuori Sede, che ha visto l’ingresso di profili di elevata esperienza e si è concentrato su Professionisti qualificati, maggiormente patrimonializzati e con Clientela fidelizzata. Come riflesso, sono cresciute nel semestre sia le masse, arrivate a 9,6 miliardi (+11% vs 31 dicembre 2016), sia il portafoglio medio dei Consulenti Finanziari, salito del 14% nel periodo, a 12,6 milioni da 11,1 milioni di inizio anno. Complessivamente, la rete può contare su 767 Consulenti Finanziari, anche grazie ai 29 nuovi Professionisti entrati negli ultimi sei mesi. Prosegue inoltre il forte impulso alla diffusione dell’operatività digitale dei Consulenti Finanziari con un incremento costante del numero medio mensile di nuovi contratti e di operazioni paperless. L’attrattività di tale modello sul mercato e la valorizzazione di sinergie tra canale online e canale fisico dei Consulenti Finanziari contribuiscono all’incremento della raccolta netta dei Consulenti Finanziari, pari nel 1°semestre 2017 a circa € 566 milioni, in crescita del 89% rispetto al 1°semestre 2016 (dati Assoreti).
Relativamente al Trading online, pur in un contesto di significativa contrazione della volatilità (con l’indice Vix ai minimi dal 1993), la società guidata dal dg Andrea Pennacchia (in foto) conferma il proprio posizionamento al secondo posto della classifica Assosim per controvalore sul mercato azionario italiano, consolidando la propria vocazione specialistica in tale business, supportata da una continua ricerca di innovazione tecnologica e di nuovi servizi alla clientela, quali ad esempio la nuova App Trading+ recentemente premiata ai Fintech Age Awards 2017 come migliore app. Il risultato netto contabile, pur beneficiando di una crescita delle commissioni nette di circa il +12%, risente anche nel 1° semestre 2017 del livello dei tassi di interesse e si attesta nel periodo a circa € -2,7 milioni.