PROMOTORI & CONSULENTI

Generali entra nell’asset management italiano con ThreeSixty

La boutique del Leone sarà guidata dall’ex-Pioneer Giordano Lombardo e si specializzerà nel multi-asset, con un’offerta sia retail sia istituzionale. Donnet investirà 1 miliardo

Generali fa il suo debutto nel mercato del risparmio gestito italiano. La boutique del Leone si chiamerà ThreeSixty Investments e vanta un team di professionisti d’esperienza guidato da Giordano Lombardo, ex amministratore delegato di Pioneer Investments, che ricoprirà il ruolo di ad. Con lui anche gli ex-Pioneer Mauro Ratto, gestore esperto in strategie di investimento a reddito fisso e mercati emergenti, e Diego Franzin, gestore azionario. Terzo socio è invece Robert Richardson, senior executive dell’industria del risparmio gestito.

La nuova sgr “mira ad offrire ai clienti investimenti e soluzioni multi-asset altamente diversificate, combinando le diverse asset class con un approccio innovativo ed integrato al processo di investimento”, ha spiegato il gruppo guidato da Philippe Donnet in una nota. Trieste investirà 1 miliardo di euro come capitale strategico nel primo fondo della partnership. La nascita di ThreeSixty Investments, con sede a Milano, rientra nella strategia avviata nel maggio del 2017 dalla compagnia, che ha creato o collaborato con 8 boutique, e trasformato i suoi attuali asset manager su 4 piattaforme distinte con l’obiettivo di creare una delle prime cinque multi-boutique al mondo per ricavi.

Soddisfatto Tim Ryan, amministratore delegato di Generali Asset Management: “Le strategie multi-asset continuano a crescere poiché forniscono soluzioni semplici per i clienti attenti al reddito ed alla costruzione del patrimonio. In un mondo complesso da esplorare per gli investitori, ho voluto collaborare con i migliori professionisti nel settore del multi- asset”.

“L’obiettivo principale della partnership è costruire prodotti di alta qualità per i clienti, sia istituzionali che privati, con un posizionamento molto chiaro sul mercato. Riteniamo che la strategia multi-asset distintiva sviluppata da questa nuova società di asset management risponda pienamente a questa ambizione”, ha chiarito Carlo Trabattoni, head of Generali Investments Partners.

Infine, Lombardo ha spiegato la strategia: “Siamo convinti che il futuro della gestione attiva passi da un nuovo approccio integrato, che vada oltre la distinzione tra asset class tradizionali ed alternative. Puntiamo ad un completo allineamento con gli obiettivi degli investitori, integrando le varie fonti di rendimento in un quadro comune di obiettivi di total return. La partnership con Generali, con il suo impegno a lungo termine, è ideale per costruire un nuovo approccio all’investimento multi-asset”.