PROMOTORI & CONSULENTI

BMO Global Am arruola Bennett per la nuova offerta Global Alternatives

In BMO Global Am Stewart Bennett supervisionerà la nuova offerta d’investimento alternativa globale, che includerà anche le attuali divisioni di private equity, real estate e di titoli immobiliari

BMO Global Asset Management, società globale di gestione degli investimenti, ha scelto Stewart Bennett per ricoprire il nuovo ruolo di Global Head of Alternatives. Bennett supervisionerà la nuova offerta d’investimento alternativa globale, che includerà anche le attuali divisioni di private equity, real estate e di titoli immobiliari, offrendo così agli investitori una più ampia gamma di soluzioni d’investimento innovative sugli asset reali.

Bennett, che sarà basato a Londra e riporterà al ceo Kristi Mitchem, è stato incaricato di sviluppare e gestire la strategia di crescita globale degli investimenti alternativi di BMO Global Asset Management, basandosi sull’esperienza della società nell’offrire rendimenti superiori aggiustati per il rischio facendo leva sulle sinergie delle tre divisioni e ampliando significativamente la propria impronta internazionale.

Bennett vanta oltre 25 anni di esperienza nel settore dell’investment banking e del private equity, inclusi 10 anni come partner e head of the Financial Institutions Group presso Ondra Partners. La sua precedente esperienza comprende Dresdner Kleinwort, di cui era managing director e Head of Fig, Strategic Advisory, e la società di private equity Botts & Company. A lui riporteranno direttamente Hamish Mair, head of Private Equity, Marcus Phayre-Mudge, capo di Head of Thames River Capital LLP, dedicata ai titoli immobiliari, e Angus Henderson, Ian Kelley, Richard Kirby e Iris Schöberl di BMO Real Estate Partners.

“Abbiamo punti di forza significativi negli investimenti immobiliari diretti, titoli immobiliari e private equity e consideriamo gli investimenti alternativi come un’area di crescita importante per il business a livello globale. La combinazione delle nostre competenze alternative in un’unica struttura ci consentirà di soddisfare al meglio la domanda dei clienti e di guidare le nostre ambizioni di crescita”, ha comentato Mitchem, ceo della società.