OPINIONI

Investire in creatività

Seppure la crisi sembri avere inciso sul numero di brevetti depositati presso gli uffici in Italia facendo registrare nel 2012 un calo generalizzato di circa il 4% rispetto al 2011, la creatività delle aziende resta alta con 66.998 marchi e brevetti depositati in Italia.

Un patrimonio enorme di asset intellettuali – prevalentemente concentrato nelle regioni del Nord Italia – e che riesce a trovare una valorizzazione solo parziale rispetto al potenziale.
Se da un lato dagli addetti ai lavori richiedono – ormai da diversi anni invero – politiche fiscali lungimiranti che introducano sgravi per chi investe in ricerca e sviluppo e crea conoscenza e un migliore trattamento fiscale sui redditi da royalties, in modo da incentivare le aziende a tutelare la propria innovazione e a sfruttarla, anche indirettamente, è possibile immaginare che specifici strumenti finanziari possano essere utilizzati con successo per una valorizzazione degli asset già detenuti dalle aziende. In sostanza…

Continua a leggere l’articolo sul numero di novembre di Invice, il magazine dedicato alla consulenza e ai professionisti del settore. Clicca qui, registrati al sito e sfoglia gratis il magazine