Mercati

Bitcoin, il trend positivo non è ancora tornato. Ecco perché

Le notizie provenienti dallo scenario politico Europeo, non hanno portato maggiore chiarezza o stabilità nei mercati. Le elezioni italiane come previsto, non hanno prodotto un vincitore definito, al contrario, siamo forse lontani settimane se non mesi da questo scenario.

In Germania la Merkel è stata confermata per la quarta e probabilmente ultima volta come cancelliera; nonostante la forza politica sia stata chiamata “grande coalizione” la sua non è una presa molto forte. Per questo motivo la Merkel dovrà fare particolarmente attenzione nel corso dei prossimi due anni. Lo scenario tedesco ha visto nascere, negli ultimi due anni due poli forti che stanno rendendo impossibile la formazione di una coalizione di compromesso. Oggi potremmo ricevere notizie interessanti dal mercato petrolifero.
I produttori occidentali ed orientali infatti siederanno tutti allo stesso tavolo delle trattative. Per molto tempo, l’OPEC e la Russia hanno fatto tutto il possibile per limitare la produzione di petrolio greggio in Oriente, mentre i produttori in Occidente ne hanno approfittato per aumentare la propria produzione. Non sappiamo cosa aspettarci da quest’incontro, ma i titoli stanno reagendo positivamente.
Sul fronte criptovalute, il fine settimana ha confermato l’ottimo trend registrato dal bitcoin che ha saputo mantenere i livelli superiori a a $ 11.000 per quattro giorni consecutivi. Seppur questa non sia una notizia degna di esser celebrata, rappresenta comunque un aggiornamento positivo. Ora dovremmo aspettarci un forte break oltre i $ 12.000 per poter affermare che questo trend positivo sia tornato. Un compito difficile, davvero.

                                                                                                                                       di Mati Greenspan, senior analyst di eToro