Mercati

Basis, la ricetta delle criptovalute contro la volatilità

Negli ultimi giorni è stata sviluppata un’idea molto interessante che permette di aggirare l’estrema volatilità che caratterizza il mercato delle criptovalute: un nuovo progetto chiamato Basis, ha infatti raccolto 113 milioni di dollari per la creazione di una “stable-coin”.

L’idea è quella di intraprendere una politica monetaria guidata da un algoritmo, simile quindi a quello che fanno le banche centrali ma priva di interferenze umane. Come per tutti i progetti legati alle criptovalute, quello che ne decreterà il successo sarà il marketing e l’implementazione. I mercati obbligazionari continuano ad essere sotto pressione.
Come nel caso del sell-off di inizio febbraio, gli analisti sembrano avere difficoltà nel trovarne il motivo. L’attuale volatilità del mercato obbligazionario, comparto generalmente stabile, ha fatto sì che alcuni investitori solitamente cauti si siano affacciati al più volatile mercato azionario.
Il governatore della Bank of England Mark Carney è stato protagonista di una dichiarazione che ha creato scalpore e influito sui mercati globali: ha infatti commentato l’atteso rialzo dei tassi previsto per maggio come scenario incerto su cui non scommettere:
può non destare stupore il fatto che la Boe lasci aperte le varie opzioni e può essere considerata una mossa intelligente qualsiasi sia la decisione finale, ma quello che davvero è sorprendente è il fatto che questo ha aumentato l’incertezza per la valuta e la volatilità, e sarà così da qui al 10 maggio. Una singola transazione da 700.000 LTC, ovvero 99 milioni di dollari nel mercato delle criptovalute ha attirato l’attenzione di tutti.
Litecoin ha impiegato circa 2,5 minuti per confermare la transazione pagando solo 40 cent. Mentre l’attuale “cripto-rally” ha sempre più vigore, il Litecoin sta testando la sua linea di resistenza sul lungo termine.

                                                                       di Mati Greenspan, senior analyst di eToro