Etf, INVESTIMENTI

Ubs Am, nuovo Etf sui bond governativi del Giappone

Consente di assumere un’esposizione allo yen tramite i titoli di Stato con scadenze inferiori a tre anni

In un contesto in cui gli investimenti valutari sono diventati sempre più popolari e alla luce delle peculiarità dello yen, considerato alla stregua di un bene rifugio durante le fasi turbolente del mercato e che tende ad apprezzarsi nei confronti del dollaro Usa in situazioni di forte avversione al rischi, Ubs Asset Management (UBS AM) ha quotato in Italia l’UBS ETF Japan Treasury 1-3 Year Bonds. Si tratta del primo Etf che garantisce esposizione ai titoli governativi del Giappone a breve scadenza, 1-3 anni.

Il nuovo strumento replica l’indice Bloomberg Barclays Global Japan Treasury 1-3 Year Index e consente sostanzialmente agli investitori di assumere un’esposizione allo yen tramite i titoli di stato giapponesi con scadenze inferiori a tre anni, attraverso uno strumento dal semplice utilizzo quale un Etf. L’indice sottostante prevede un ribilanciamento mensile e ha un ter annuo dello 0,15%. 

“Il nuovo strumento rappresenta un altro tassello importante della gamma di Etf obbligazionari di Ubs Am, che miriamo a rendere sempre più granulare – spiega Francesco Branda, head of passive & Etf specialist sales Italy di Ubs Am -. L’UBS ETF Japan Treasury 1-3 Year Bonds consente d’investire, in modo trasparente e poco costoso, sulla parte breve della curva delle obbligazioni governative giapponesi e quindi di prendere esposizione nei confronti di una valuta forte come lo yen con un limitato rischio tasso. La diversificazione valutaria è un aspetto molto importante nella costruzione dei portafogli e questa nuova soluzione offre la possibilità agli investitori di aumentare il peso dello yen, una valuta storicamente considerata ‘rifugio’ in fasi turbolente dei mercati”.