Certificati, Highlight, INVESTIMENTI

Societe Generale, sul Sedex 378 nuovi Covered Warrant

I nuovi strumenti di Societe Generale permettono di prendere posizione sui principali titoli azionari del momento italiani e stranieri, l’indice Ftse Mib e i principali indici esteri e il tasso di cambio eur/usd

Societe Generale, primo operatore del mercato SeDeX, ha aggiornato la propria gamma di Covered Warrant con una nuova emissione che comprende 378 strumenti, call e put, con nuovi sottostanti (Facebook, Netflix, Azimut), nuove scadenze e nuovi strike. I prodotti permettono di prendere posizione sui principali titoli azionari del momento italiani e stranieri, l’indice Ftse Mib e i principali indici esteri (Dax, Euro Stoxx 50, Nasdaq-100 e S&P 500) e il tasso di cambio eur/usd. 

Societe Generale porta così a circa 1.400 il numero dei Covered Warrant presenti sul SeDex e rafforza ulteriormente la propria presenza su tale mercato. In particolare, i nuovi Covered Warrant comprendono: 296 nuovi CW su azioni italiane e straniere (Amazon, Apple, Atlantia, Azimut, Banco BPM, CNH Industrial, Deutsche Bank, Enel, Eni, Exor, Facebook, Ferrari, FCA, Generali, Intesa Sanpaolo, Leonardo, Mediobanca, Netflix, Prysmian, Saipem, Snam, STMicroelectronics, Telecom Italia, Tenaris, Tesla, Ubi e Unicredit), 63 nuovi CW su indici azionari (Ftse Mib, Dax, Euro Stoxx 50, Nasdaq-100 e S&P 500); 19 nuovi CW sul tasso di cambio eur/usd.

Come chiarisce una nota del gruppo, si tratta di strumenti complessi, altamente speculativi, e non sono a capitale garantito a scadenza. Presuppongono un approccio di breve termine ed espongono l’investitore al rischio di perdita totale del capitale investito; necessitano pertanto di una buona conoscenza del loro funzionamento.