Fondi, INVESTIMENTI

Anthilia, due fondi solo per la rete Copernico Sim

Anthilia Equity e Anthilia Conservative sono focalizzati rispettivamente sul mercato azionario e fixed income

Anthilia Capital Partners Sgr avvia il lancio di Anthilia Equity e Anthilia Conservative: due nuovi fondi ideati e gestiti da Anthilia e dedicati alla rete di distribuzione di Copernico Sim. L’accordo di collocamento in esclusiva si inserisce all’interno della partnership che già lega la Sgr e la Sim.

Si tratta di due fondi aperti di diritto italiano di tipo Ucits, focalizzati rispettivamente sul mercato azionario e fixed income. La combinazione di queste due strategie consente a un investitore di accedere ad asset class liquide attraverso una ripartizione degli attivi ampia ed equilibrata, con un grado di rischio “modulabile” in funzione dei pesi assegnati ai due distinti prodotti all’interno del portafoglio del cliente.

“Nel risparmio gestito si fa strada l’esigenza di sempre maggiore trasparenza e diversificazione degli attivi, due requisiti traguardabili con modelli di consulenza personalizzati messi a punto da professionisti specializzati – si legge in una nota -. In un contesto Mifid dove è crescente l’attenzione alle esigenze del cliente e ai controlli di conformità e profilazione, strumenti semplici e al tempo stesso completi, costruiti su misura per profili di rischio ben identificati, rappresentano una risposta innovativa a una esigenza quanto mai attuale. Attraverso partnership industriali come quella Anthilia-Copernico è possibile costruire prodotti tailor-made, ottenendo in misura crescente coerenza tra strategie di investimento / prodotti / profilazione del cliente ed obiettivi reddituali”.

Entrando nel dettaglio, Anthilia Equity, è indirizzato per la maggior parte (circa il 70%) verso strumenti rappresentativi del capitale di rischio di società, principalmente a larga capitalizzazione, con un focus geografico caratterizzato per l’80% sui mercati sviluppati e per il 20% sui mercati emergenti. Il fondo investe con una visione di medio-lungo periodo e un profilo di rischio medio – alto. 

Anthilia Conservative, è indirizzato per circa il 70% verso strumenti di debito di emittenti sovrani, sovranazionali e societari, in qualsiasi area geografica. Il fondo investe con un orizzonte temporale d’investimento di medio periodo e un profilo di rischio medio.  In particolare, l’investimento in titoli di emittenti di paesi non emergenti con merito creditizio inferiore a investment grade o privi di rating è limitato al 12% dell’attivo del fondo.

I fondi sono gestiti da Massimiliano Orioli, partner e responsabile gestioni patrimoniali di Anthilia Capital Partners con un track record di più di 25 anni nell’asset management e nella costruzione di strategie di investimento personalizzate.

 “Nell’attuale scenario, caratterizzato da grandi elementi di volatilità e incertezza, siamo particolarmente orgogliosi di poter arricchire la nostra gamma di strategie con Anthilia Equity ed Anthilia Conservative, due prodotti concepiti e strutturati per la rete di distribuzione di Copernico Sim – ha commentato Daniele Colantonio, partner di Anthilia Capital Partners -. Il lancio di questi due fondi non solo rafforza il posizionamento di Anthilia Capital Partners come player in grado di fornire un servizio di consulenza innovativo e personalizzato in linea con gli sviluppi futuri del mercato, ma rappresenta un ulteriore significativo consolidamento della nostra partnership con una realtà in forte ascesa come Copernico Sim”.

“Siamo estremamente contenti di essere arrivati alla fine di questo ambizioso progetto che ha portato alla nascita di due fondi costruiti secondo le esigenze manifestate dai nostri consulenti finanziari – ha aggiunto Gianluca Scelzo di Copernico Sim -. Il fondo Anthilia Conservative e Anthilia Equity sono stati realizzati anche grazie al contributo fornito dal Professor Emanuele Carluccio, dal Professor Ugo Pomante e da tutto il comitato investimenti di Copernico Sim, che hanno costruito una asset allocation strategica che permette di efficientare il portafoglio. I due prodotti combinati in modo corretto possono rispondere al meglio alle esigenze di medio e lungo periodo del cliente. Il nostro obiettivo è che questi strumenti vengano conosciuti anche da consulenti finanziari di altre realtà, che vogliono approcciare il mercato in una struttura multibrand come la nostra”.