Immobiliare

Amundi Re Italia Sgr acquista immobile per il fondo Nexus 1

Amundi Real Estate Italia SGR ha acquistato l’immobile sito in Via Primaticcio, 155-159, a Milano per il fondo Nexus 1, perfezionando così la terza operazione di investimento dalla costituzione del fondo.

“Con questa operazione il portafoglio immobiliare di Nexus 1 si avvicina a 200 milioni di euro di asset, realizzando una soddisfacente diversificazione delle fonti dei flussi di cassa ricorrenti generati da 20 differenti contratti di locazione sottoscritti da conduttori di primario standing – commenta Giovanni Di Corato, AD di Amundi Real Estate Italia SGR – consentendoci di perseguire con maggiore efficacia l’obiettivo di proporre questa soluzione d’investimento, tipicamente core, a soggetti istituzionali domestici ed esteri, interessati ad un’allocazione nel mercato immobiliare italiano. Il fondo può inoltre contare su 60 milioni di capitale già sottoscritto con il quale si prevede di poter concludere nuove operazioni”.
Il fondo Nexus 1 è un fondo comune di investimento immobiliare di tipo semi-aperto di diritto italiano riservato a investitori professionali la cui politica di investimento è orientata all’acquisto di immobili non residenziali prevalentemente localizzati a Milano e Roma. Obiettivo strategico del gestore è la costruzione di un portafoglio di immobili ad uso direzionale e commerciale, occupati da conduttori di primario standing, capace di produrre con continuità stabili redditi locativi ricorrendo in misura pari al 50% alla leva finanziaria.
L’operazione immobiliare in oggetto riguarda un moderno immobile ad uso uffici ubicato in una zona periferica di pregio, ove hanno sede importanti società, ben servita dai mezzi di trasporto e vicina alla tangenziale. L’immobile, con una superficie complessiva di circa 13.200 mq, è interamente locato alla multinazionale “L’Oreal” e genera un reddito locativo lordo superiore a 4,2 milioni annui. La transazione, conclusasi a fronte di un corrispettivo di 63,5 milioni, è stata supportata dalla consulenza legale dello studio BonelliErede e finanziata in pool da Crédit Agricole CIB, Deka Bank e UBI Banca (in qualità di Mandated Lead Arrangers e Banche Finanziatrici) e da Cariparma Crédit Agricole (in qualità di Banca Finanziatrice).
Ad oggi le quote del fondo Nexus 1 sono interamente detenute da CA Vita, compagnia assicurativa del Gruppo Crédit Agricole operante nel mercato italiano.