Certificati, Highlight, INVESTIMENTI

Exane Derivatives, nuova gamma di certificati

Sei nuovi prodotti con scadenza 24 mesi, barriere di protezione ed effetto Low Strike

Exane Derivatives lancia la nuova gamma di certificati “Crescendo Rendimento Memory Low Strike”, che consiste in 6 nuovi prodotti con scadenza 24 mesi caratterizzati da profonde barriere di protezione e dalla presenza dell’effetto Low Strike.

Con questa nuova gamma, Exane Derivatives vuole venire incontro all’esigenza degli investitori di avere prodotti che tutelino maggiormente il capitale in caso le barriere europee di protezione a scadenza fossero oltrepassate. In questo caso infatti, l’effetto Low Strike permette di attenuare le eventuali perdite attraverso un rimborso legato alla performance del peggior sottostante (espressa in percentuale rispetto al livello iniziale) divisa per la Barriera Europea Protezione del Capitale. Questo si traduce, per un prodotto con barriere di protezione poste al 50%, in un rimborso finale doppio rispetto a quello di un tradizionale Crescendo Rendimento Memory.

La maggiore protezione del capitale lascia comunque spazio a buoni livelli di rendimento. La nuova gamma prevede infatti Cedole Condizionate Mensili con rendimenti dal 6,60% fino al 8,88% annualizzato a seconda delle soluzioni. Tutti i nuovi prodotti comprendono Barriere Europee per la protezione del capitale poste al 50% dei livelli iniziali e possibilità di Rimborso Anticipato Trimestrale a partire dal 6° mese di vita del prodotto.

“I mercati stanno vivendo una situazione di forte stress e gli investitori richiedono maggiore protezione dai ribassi – spiega Carlo Ceriani cross asset investment solutions sales di Exane Derivatives -. Exane si è da sempre impegnata nell’offrire soluzioni innovative per venire incontro alle esigenze dei nostri clienti. In questo momento storico, abbiamo pensato di dar spazio a prodotti con una maggiore protezione del capitale senza tuttavia trascurare il rendimento. Per questo motivo, abbiamo reintrodotto l’apprezzato effetto Low Strike che, rispetto ai tradizionali Crescendo Rendimento, permette di attutire l’eventuale perdita in caso di scenario negativo. Ipotizzando barriere al 50% e performance finale del sottostante peggiore a -60%, l’investitore realizzerà una perdita soltanto del 20% grazie all’Effetto Low Strike. Il rimborso del certificato sarà infatti pari a 40%/50% x 1000 eur = 800 eur contro 400 eur nel caso in cui l’effetto fosse assente”.