Highlight, PROMOTORI & CONSULENTI

Edmond de Rothschild acquisisce il 34% di Eraam

Con l’acquisizione di una partecipazione nella società francese, il gruppo svizzero ribadisce la propria fiducia nelle potenzialità della gestione quantitativa

Edmond de Rothschild, che dispone già di una solida gamma di soluzioni basate su tecniche quantitative, ha deciso di effettuare un investimento a lungo termine nel settore acquisendo una partecipazione strategica del 34% in Eraam. Con un team di ricerca e gestione composto da circa 10 esperti, la società è specializzata nella ricerca di performance assolute attraverso il factor management con un approccio proprietario, disciplinato e trasparente.

Questa partnership, si legge in una nota, permetterà a Edmond de Rothschild di lanciare nuove strategie così da fornire ai clienti l’accesso a un universo di opportunità d’investimento diversificato, tematico e di alta qualità. A propria volta, Eraam beneficerà della forza commerciale e del marchio del Gruppo Edmond de Rothschild per le attività legate alla commercializzazione dei propri fondi e per accelerare la propria crescita. Oltre ad affinare gli aspetti legati alla gestione e all’aspetto commerciale delle loro attività, i due gruppi lavoreranno insieme per produrre un programma condiviso di ricerca e sviluppo.

“Oggi, la capacità di comprendere e gestire i dati porta con sé un vantaggio competitivo reale e crediamo fermamente nelle sinergie tra una gestione basata sulla convinzione e la gestione quantitativa. Questa partnership rafforzerà la nostra offerta a breve termine e, nel medio termine, permetterà a tutti i nostri gestori patrimoniali di integrare le proprie analisi con gli strumenti e i processi sviluppati nel tempo da Eraam”, spiega Christophe Caspar, ceo dell’asset management del Gruppo Edmond de Rothschild.

“Come in molti settori, gli sviluppi nella capacità di elaborazione dati e di calcolo stanno dando l’avvio a una rivoluzione nel mondo dell’asset management. I tipici pregiudizi degli investitori, l’avversione al rischio, i vincoli di leva e l’omologazione che sono alla base della gestione patrimoniale di tipo tradizionale possono ora essere sfruttati a livello industriale, vale a dire in modo più affidabile e più economico. La nostra partnership con Edmond de Rothschild accelererà il nostro investimento nella ricerca e ci permetterà di sviluppare nuovi prodotti di investimento per andare incontro alle esigenze di diversificazione dei nostri investitori”, aggiunge Cyril Julliard, presidente e fondatore di Eraam.