Highlight, PROMOTORI & CONSULENTI

Amiral Gestion cresce in Asia: partnership con Go Japan

Diversi gli investimenti previsti, soprattutto nel settore industriale

Amiral Gestion, società di gestione indipendente che gestisce 4 miliardi di euro di attivi, rafforza la sua presenza in Asia e soprattutto in Giappone attraverso una partnership con Governance for Owners Japan (GO Japan). Investendo a livello internazionale da 16 anni e dopo aver aperto una filiale a Singapore nel 2017, la società francese rafforza quindi ulteriormente il suo sviluppo in Asia.

Creata nel 2007, Go Japan è una società d’investimento e di consulenza situata a Tokyo e specializzata nel coinvolgimento attivo degli azionisti di piccole e medie imprese attraverso un sostegno informale di lungo periodo. Anche Go Japan, come Amiral Gestion, ha sottoscritto i Principi di investimento responsabile delle Nazioni Unite.

“Amiral Gestion investe in Giappone da oltre 7 anni, soprattutto nelle piccole e medie imprese. Con GO Japan potremo finalmente collaborare in modo costruttivo con il management locale per accelerare la loro trasformazione, migliorandone la trasparenza e i risultati finanziari e, più in generale, il loro contributo alla società. Questa partnership è in linea con il nostro impegno verso le piccole e medie imprese francesi ed europee”, ha spiegato Julien Lepage, direttore generale di Amiral Gestion.

Amiral Gestion è la prima società francese ad associarsi a GO Japan. Sono già diversi gli investimenti previsti nell’ambito di questa partnership, soprattutto nel settore industriale. Saranno parte delle strategie dei fondi Sextant Autour du Monde e Sextant Grand Large, coordinati da Louis D’Arvieu, gestore presso Amiral Gestion.

“Le piccole e medie imprese quotate in Giappone sono particolarmente trascurate – ha commentato D’Arvieu -. Molte di esse offrono un profilo ormai raro in tutto il mondo: ottimi prodotti, capacità di recupero a livello internazionale, liquidità abbondante e una bassa valorizzazione. Oggi acquistano consapevolezza del bisogno di intensificare gli sforzi in termini di R&S, digitalizzazione, pluralità dei talenti, equilibrio di vita per i dipendenti, complementarietà a livello internazionale, acquisizioni e talvolta remunerazione più coerente degli azionisti. In questi processi di cambiamento, apprezzano il fatto di essere accompagnati da azionisti propositivi e di lungo periodo. È questo lo spirito che ci rende felici di lavorare con GO Japan”.