Fondi

Ubs Am lancia un nuovo fondo azionario globale

Ubs Asset Management, la divisione di gestione del risparmio del gruppo Ubs, lancia il nuovo comparto azionario globale UBS (Lux) Equity Sicav – Global Opportunity Unconstrained.

Il nuovo comparto investe in un portafoglio ampiamente diversificato di 100/150 titoli attraverso un approccio non vincolato (unconstrained), in grado di sfruttare appieno tutte le opportunità offerte dall’andamento dei mercati e di esaltare la capacità del gestore di generare alpha.
L’approccio unconstrained assicura, infatti, un assoluto margine di manovra al gestore: il fondo, pur confrontandosi con l’indice MSCI World, non ha alcun vincolo di esposizione in termini di paesi o settori; inoltre la ricerca di extra-rendimento rispetto al mercato può essere perseguita anche attraverso l’inserimento in portafoglio di posizioni short. L’obiettivo è trarre vantaggio dal calo di valore di singole azioni, ma conservando il 100% di esposizione netta media al mercato azionario globale.
Il nuovo fondo di UBS Asset Management applica all’Azionario Globale un comprovato approccio unconstrained e un’expertise gestionale di successo. UBS (Lux) Equity Sicav – Global Opportunity Unconstrained, infatti, adotta il medesimo approccio di investimento di UBS (Lux) Equity Sicav – European Opportunity Uncostrained (5 stelle Morningstar, oltre 4 miliardi di asset in gestione, 8 anni di Track Record) ed è gestito dal medesimo team, il Concentrated Alpha Equity team, guidato da Max Anderl.
L’applicazione di questa strategia a un universo ampio come l’Azionario Globale offrirà al gestore maggiori opportunità di stock picking e di mettere in evidenza la propria capacità di generare alpha.
Il processo di investimento della strategia unconstrained di UBS Asset Management è basato sui tre pilastri: a una ricerca sui fondamentali dei singoli titoli di tipo bottom-up (condotta da un team di 50 analisti interni) si aggiungono le analisi di tipo qualitativo e quantitativo. “L’approccio è metodico e semplice, ma non dogmatico”, sottolinea Giovanni Papini, amministratore delegato di UBS Global Asset Management (Italia) SGR S.p.A., “E’ necessario, infatti, che sia flessibile in modo tale da poter assimilare nuove idee e potenziali fonti di rendimento, per essere effettivamente unconstrained ed efficiente nel lungo periodo”. Un approccio di questo tipo viene incontro alle esigenze di un investitore che oggi guarda con interesse all’Azionario Globale ed è alla ricerca di prodotti gestiti in modo realmente attivo e in grado di fornire rendimenti decorrelati dai mercati.
Per soddisfare lo stesso tipo di bisogno, UBS Asset Management ha reso da poco disponibile al collocamento in Italia il fondo UBS Equity Opportunity Long Short, uno strumento long-short direzionale gestito sempre dal team di Max Anderl.
Il comparto, caratterizzato da liquidità giornaliera, investe principalmente in società europee e, in modo opportunistico, al di fuori del Vecchio Continente, al fine di generare ritorni positivi con una volatilità inferiore rispetto ai mercati azionari. Il fondo vanta un portafoglio di 100-150 titoli e il suo obiettivo è un rendimento netto dell’8-10% con una volatilità inferiore al 10%. L’esposizione tipica del portafoglio è di 100-120% di posizioni lunghe e 50-70% di posizioni corte.