FINANZA PERSONALE

Gli italiani investono meno, ma sono più informati

Chi sceglie di investire, si crea una propria idea sul web prima di recarsi da un consulente. L’analisi di SEMrush

La paura di guadagni minimi, a fronte di una spesa e un rischio eccessivo, frena gli investimenti degli italiani, che, sempre più spesso, preferiscono di lasciare fermi i propri risparmi. Va, però, segnalato che coloro che scelgono di investire i propri soldi, non si rivolgono più soltanto ai titoli di Stato, ma guardano oltre, e lo fanno in modo più consapevole e ragionato. SEMrush, piattaforma SaaS per la gestione della visibilità online, ha analizzato le ricerche fatte sul web dai nostri connazionali negli ultimi 3 anni, notando come quelle contenenti con parole chiave correlate agli investimenti siano aumentate del 70%.

Questo vuol dire che la maggior parte degli italiani che si rivolgono ad un consulente o un intermediario finanziario, lo fanno dopo essersi creati una propria opinione e, comunque, verificano la bontà di quanto è stato loro suggerito, aiutandosi proprio con internet.

Le keywods legate agli investimenti in borsa sono digitate in media con un aumento del 42% (+38,41% per la ricerca “investire in borsa”, +44,97% per “come investire in borsa”).

I bitcoin continuano a destare un interesse crescente, non solo come modalità di pagamento (al terzo posto tra quelle più ricercate in rete) ma anche come mezzo per far fruttare i propri risparmi.

La frase “investire in bitcoin” oggi viene scritta sui motori di ricerca il 608,81% di volte in più rispetto a 3 anni fa. Il tasso di crescita maggiore, però, lo fa registrare l’item “investire in Amazon”, con un +13.788,89%. In calo, invece, l’interesse nei confronti dell’oro, non più visto come il principale bene rifugio. “Investire in oro”, infatti, registra una contrazione del 7,59%.