FINANZA PERSONALE

Banche, Scozzari fa educazione telefonando alla zia Imma

“Io e zia Imma nei labirinti della finanza”. È il titolo dell’ebook pubblicato da Egea Editore e firmato dalla giornalista Carlotta Scozzari. Un libro per aiutare i piccoli risparmiatori a comprendere le complicate storie bancarie che hanno caratterizzato il 2016.

L’autrice, insieme con il giornalista del Sole 24 ore, Daniele Bellasio, e la giornalista di Radio Monte Carlo, Adele Costantini, incontrerà i lettori martedì 13 dicembre, alle ore 18.00, allo Spazio Forum Libreria Egea di via Bocconi 8 a Milano.
“Zia Imma e io, da un po’ di tempo a questa parte, amiamo addentrarci nei labirinti della finanza – ironizza Scozzari – In genere lo facciamo al telefono, ma in ogni caso troviamo sempre, in un modo o nell’altro, il filo per ritrovare la strada e venirne fuori insieme, anche se a volte vaghiamo parecchio prima di trovare la retta via e altre ancora ne usciamo a pezzi”. In una lunga lettera alla zia, Scozzari racconta con paragoni semplici, citazioni di film, canzoni e cucina, le complicate storie bancarie del 2016, che non mancheranno di riservare grandi sorprese anche nel 2017. Si parte dalle quattro banche, Etruria, Marche, Cariferrara e Carichieti, salvate nel novembre del 2015 con una soluzione che muta radicalmente il paradigma bancario. E si chiude tornando lì, su quella storia delle quattro banche, che ora si chiamano “good bank” e che devono essere vendute. In mezzo, si parla delle due venete Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca, della nascita del fondo Atlante, ma anche del complicato matrimonio tra la Popolare di Milano e il Banco Popolare, di Ubi che rimane “single”, della genovese Carige e, soprattutto, del Monte dei Paschi di Siena. A interrompere la lunga lettera sono le trascrizioni, con data precisa del momento in cui sono avvenute, delle telefonate alla zia, che servono per alleggerire, senza mai banalizzare, la narrazione. In alcuni casi, la trascrizione delle telefonate è accompagnata dai video disponibili su Youtube (https://www.youtube.com/channel/UCvhPnb1H_zrrKtGOAq5VHDA) e sulla pagina Facebook (https://www.facebook.com/ioeziaimma/).