Etf

UBS AM quota un nuovo ETF azionario per investire sui leader della sostenibilità a livello globale

UBS Asset Management, emittente elvetico che a livello europeo vanta 243 miliardi di euro[1] di AuM tra mandati passivi, fondi-indice ed ETF, inaugura il 2018 ampliando la propria gamma di ETF SRI disponibile in Italia e quota su Borsa Italiana l’UBS ETF (IE) MSCI ACWI Socially Responsible hedged EUR UCITS ETF.

Lo strumento replica fisicamente l’indice MSCI ACWI SRI 5% Issuer Capped with Developed Markets 100% hedged to EUR Index e consente agli investitori l’accesso ad azioni large e mid cap con elevato rating in chiave Environmental, Social e Governance (ESG) di ben 47 mercati, 23 sviluppati e 24 emergenti. L’indice, grazie anche al cap al 5% come limite al peso massimo di ciascun emittente, consente un approccio estremamente diversificato e prevede anche la copertura dal rischio di cambio tra l’Euro e le valute dei Paesi sviluppati.
UBS ha sviluppato, dunque, il nuovo ETF facendo leva sulla propria doppia significativa expertise nel campo degli strumenti ESG e di quelli hedged, sui quali vanta una forte leadership a livello europeo. Tale leadership si concretizza in circa 2,7 miliardi di dollari di AuM e una quota di mercato di oltre il 37% per quanto riguarda gli ETF ESG[2] e circa 18,7 miliardi di dollari di AuM e una quota di mercato del 28,7% nel segmento degli ETF hedged.[3]
Francesco Branda, Head of Passive & ETF Specialist Sales Italy, UBS AM, ha commentato: “Il 2018 si apre per UBS AM nel segno della continuità, con una quotazione che ci permette di rafforzare ulteriormente il nostro ruolo di emittenti con un consolidato track-record per quanto riguarda le soluzioni sostenibili e che garantiscono protezione dal rischio di cambio.
La struttura di questo strumento poggia su un indice azionario altamente diversificato, che abbraccia Paesi emergenti e sviluppati e prevede anche la copertura dal rischio di cambio. Il nostro ETF consente – con una sola operazione – di investire esclusivamente su tutti i big/ leader della sostenibilità a livello globale”.
Salgono così a 12 gli ETF ESG di UBS quotati a Piazza Affari, che permettono di prendere posizione sia sull’asset class azionaria che su quella obbligazionaria. Per quanto riguarda l’equity è possibile investire in chiave ESG sull’azionario globale (solo mercati sviluppati oppure Emergenti e sviluppati), dell’area Euro, dei mercati emergenti, degli USA, dell’area Pacifico e del Giappone; sul fronte obbligazionario, gli ETF ESG di UBS offrono esposizione sui bond corporate Investment Grade emessi da società statunitensi e dell’Eurozona che presentano un rating MSCI ESG pari o superiore a BBB.
La gamma di ETF ESG di UBS prevede, inoltre, la versione hedged degli strumenti che investono sull’azionario globale All Country (cioè Paesi sviluppati ed Emergenti), sull’azionario USA, sull’azionario Giappone e sui corporate bond USA Investment Grade

1 Dato aggiornato al 30/09/2017, fonte: UBS Asset Management
2 Fonte Morningstar, dicembre 2017
3 Fonte: ETFGI Currency Hedged ETF and ETP Insights, novembre 2017