TAX & LEGAL

La francese Lendix porta in Italia la piattaforma crowdfunding per le Pmi

Lo studio Osborne Clarke assiste Lendix, la società francese che opera nel mercato del lending crowdfunding per le start-up e le PMI, nel proprio sbarco in Italia, avvenuto mediante la costituzione di Lendix Italia S.r.l. e del lancio della relativa piattaforma per il mercato italiano.

Lendix risulta essere il secondo operatore che opera sul mercato italiano del peer to business lending crowdfunding, ovvero dei finanziamenti alle piccole e medie imprese, consentendo ai prestatori privati di allocare fino a duemila euro per singolo progetto con un massimo di 10.000,00 euro all’anno, ottenendo tassi di interesse che vanno dal 4% al 9,90% a seconda del profilo di rischio dell’investimento.

Le imprese, a loro volta, possono utilizzare la piattaforma per chiedere prestiti di importo compreso tra i 30.000,00 euro e i 2 milioni di euro, da restituire in un arco temporale compreso tra 3 mesi e 7 anni. Lendix consentirà di ottenere prestiti entro 5 giorni dalla data della richiesta.

Osborne Clarke ha agito con un team composto dal partner Umberto Piattelli, che insieme all’associate Stefano Panzini e alla trainee Giulia Basile, ha seguito gli aspetti legati alla consulenza regolamentare, finanziaria e societaria.

Elenco dei professionisti coinvolti nell’operazione: Umberto Piattelli – Osborne Clarke; Giulia Basile – Osborne Clarke; Stefano Panzini – Osborne Clarke;