TAX & LEGAL

Intesa Sanpaolo adotta un Piano di Incentivazione a Lungo Termine rivolto ai dipendenti

Lo studio legale e fiscale Tremonti Romagnoli Piccardi e Associati ha assistito Intesa Sanpaolo S.p.A. per gli aspetti fiscali relativi all’adozione nel corso del 2018 di un Piano di Incentivazione a Lungo Termine rivolto ai dipendenti del gruppo.

Il Piano di Incentivazione costituisce uno strumento di partecipazione azionaria diffusa al capitale della Banca, al fine di valorizzare il ruolo chiave dei dipendenti per il conseguimento dei risultati del Piano di Impresa.

Il Piano di Incentivazione prevede per il top management, i risk taker e i manager strategici, l’assegnazione di equity call option su azioni ordinarie di Intesa Sanpaolo (c.d. Piano POP – Performance-based Option Plan). Per gli altri dipendenti del Gruppo: i) l’attribuzione di azioni ordinarie Intesa Sanpaolo di nuova emissione a fronte di un aumento gratuito di capitale e, in alternativa a scelta del dipendente,
ii) la possibilità di sottoscrivere, in determinate proporzioni rispetto alle azioni gratuite ricevute, un Piano di Investimento basato su azioni ordinarie Intesa Sanpaolo da emettersi a fronte di un aumento di capitale a pagamento destinato ai dipendenti, a un prezzo di emissione scontato rispetto al valore di mercato (c.d. LECOIP 2.0 – Leveraged Employee Co – Investment Plan).

Per lo studio Tremonti Romagnoli Piccardi e Associati ha fornito assistenza nell’operazione un team composto dai partner Dario Romagnoli e Fabrizio Colombo, coadiuvati dal senior associate Stefania Trezzini.

Elenco dei professionisti coinvolti nell’operazione: Dario Romagnoli – Tremonti Romagnoli Piccardi e Associati; Fabrizio Colombo – Tremonti Romagnoli Piccardi e Associati; Stefania Trezzini – Tremonti Romagnoli Piccardi e Associati;