Risparmio 2.1

Conto Corrente Arancio Ing, i nuovi servizi

Dal PIN della Carta personalizzabile anche da App all’innovativo Pagoflex, passando per il bonifico con impronta digitale: Conto Corrente Arancio di ING si fa sempre più intuitivo e offre nuove soluzioni per semplificare la vita dei suoi clienti.

 

Il canone è a zero e se si accredita lo stipendio, per i prelievi in tutta Europa e le principali operazioni, ING non addebita commissioni: tutto questo rende Conto Corrente Arancio uno dei più convenienti del mercato.

IL PIN DELLE CARTE SI SCEGLIE IN AUTONOMIA

Con il nuovo Conto Corrente Arancio è possibile visualizzare il codice PIN quando si vuole anche da App, oppure crearne uno personalizzato da memorizzare più facilmente.

LE TRANSAZIONI SI AUTORIZZANO CON L’IMPRONTA DIGITALE

In un mondo sempre più digitale le persone sono ormai abituate a pagare online con un solo click, per questo motivo anche la banca online ha deciso di offrire un’esperienza di utilizzo altrettanto veloce e sicura. Già da tempo ING ha infatti introdotto l’autorizzazione delle transazioni con impronta digitale e con il FaceID per i possessori di iPhone X.

LO SHOPPING (ANCHE A NATALE) DIVENTA ANCORA PIU’ACCESSIBILE

Rateizzare i propri acquisti, da adesso è possibile farlo direttamente tramite la propria banca.

ING offre il servizio Pagoflex con cui è possibile rimborsare in più mesi la spesa effettuata con la carta di credito MasterCard, sia al momento dell’acquisto ma anche dopo, comodamente da casa e direttamente dall’App ING.

“Fare innovazione per noi significa proprio questo: offrire ai nostri clienti servizi sempre utili e su misura che semplifichino loro la vita di ogni giorno. – commenta Valerio Fallucca, Head of Retail Banking di ING Italia – “È proprio in questa direzione che, partendo dalle esigenze quotidiane delle persone, abbiamo deciso di rinnovare Conto Corrente Arancio a 10 anni dal suo lancio”.

SEMPRE CONVENIENTE, PREMIANDO LA FEDELTA’

ING ha deciso di premiare la fedeltà di chi sceglie Conto Corrente Arancio come conto principale per le spese di ogni giorno: accreditando lo stipendio o la pensione, infatti, i prelievi e le operazioni da tutti i canali sono illimitate e gratuite.

E se non si accredita lo stipendio o la pensione, bastano solo 2 euro al mese per avere gli stessi privilegi attivando l’opzione “zero vincoli”. In alternativa, il canone resta comunque a zero per chi decide di operare esclusivamente online e gli altri servizi sono a pagamento in base all’utilizzo.