PROMOTORI & CONSULENTI

AXA Italia main sponsor di Campus Party 2018. I 5 giorni dei giovani digitali

Cinque giorni (e quattro notti) non stop, 4mila tende, 7 palchi, 20 mila visitatori attesi, 350 speaker provenienti da tutto il mondo, 450 ore di contenuti, centinaia di partner, tra aziende, istituzioni, community e università. Dal 18 luglio al 22 luglio Milano (Rho Fiera) diventa la città a più alta concentrazione di giovani digitali.

Arriva infatti in Italia la seconda edizione di Campus Party, realizzata in collaborazione con Regione Lombardia, la tappa italiana del più grande festival internazionale sul mondo dell’innovazione e della creatività. L’invito di Campus Party è sfidante: “Riscriviamo insieme il codice sorgente dell’Italia”. Una vera e propria immersione nella più pura tecnologia, dedicata ai giovani fra i 18 e i 35 anni.
Per 5 giorni gli “sviluppatori” del futuro creano insieme, con la partecipazione di aziende, istituzioni, community e università che condividono le proprie esperienze confrontandosi per cambiare il Paese. Attività 24h su 24h ma anche un Village con tende (fornite dall’organizzazione dell’evento in collaborazione con Nexi) dove sognare nuove dimensioni. “La tecnologia deve essere al servizio della semplificazione, uno dei principali obiettivi della nostra Legislatura; ridurre e gradualmente annullare la burocrazia è fondamentale negli adempimenti inerenti il ciclo di vita delle imprese, ad esempio, ma anche in tutte le procedure che riguardano i singoli cittadini, siano essi studenti, lavoratori, pazienti, o altro.
Mettere insieme, con l’evento Campus Party oggi, tutte le teste e le realtà che sono impegnate nell’ambito della tecnologia, significa creare le basi per metterli a rete e a sistema nel futuro, garantendo un’applicazione intelligente di tutto quello che le nuove frontiere offrono sia per l’ambito privato che per quello pubblico” lo ha detto il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana.
Campus Party è un appuntamento in cui trovare ispirazione, formarsi ma anche confrontarsi h24 sui temi caldi del futuro, spaziando tra 5 aree tematiche: scienza, imprenditoria, coding, intrattenimento e creatività. È qui che si incrociano i destini e i talenti di chi già opera o sogna di lavorare nei campi della robotica o dell’ingegneria spaziale, del digital entertainment e della programmazione, della blockchain e del gaming, della computer graphic e della realtà virtuale e aumentata, del biohacking e della fusione uomo/tecnologia ma anche della musica elettronica, dello storytelling, dell’animazione 3D, dell’open source e di altri codici che verranno inventati.
“Campus Party è innovazione e creatività allo stato puro – spiega Carlo Cozza, Presidente di Campus Party Global – perché attraverso la condivisione di passioni e interessi è l’occasione per far nascere quelle idee che cambieranno il futuro del mondo. Campus Party Italia vuole diventare l’appuntamento di riferimento dell’innovazione nel nostro Paese”. L’evento diventa quindi anche un grande contenitore di opportunità, che offre la possibilità ai presenti di mettersi in mostra davanti alle migliori aziende italiane e internazionali. I main partner di Campus Party sono AXA, primo brand assicurativo al mondo che si impegna ogni giorno per affiancare i propri clienti e aiutarli a vivere meglio; Nexi, la paytech delle banche, leader in Italia nei pagamenti digitali, e IGPDecaux, numero uno nella comunicazione esterna in Italia per capacità di valorizzare spazi e servizi pubblici, rendendo le città sempre più smart. Dalla collaborazione tra Campus Party e le aziende partner dell’evento nasce l’iniziativa speciale “Installa la tua tenda”: 1500 biglietti messi a disposizione di tutti i giovani che vorranno partecipare al più grande geek camping al mondo.
“Il nostro scopo è investire nel futuro, questo significa capitalizzare le idee dei nostri giovani, valorizzare il loro talento. In questo senso Campus Party rappresenta un’occasione importante per i nostri studenti per partecipare attivamente alla crescita scientifica e tecnologica del territorio, anche in termini di competitività” – Lo ha detto il vicepresidente di Regione Lombardia e assessore alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione Fabrizio Sala – Regione Lombardia sarà una grande protagonista di questa manifestazione. Avrò l’opportunità di confrontarmi con un gruppo di Millenials nel corso di un’iniziativa di Reverse Mentorinig. Il format, estremamente innovativo, prevede un dibattito aperto con un pool di giovani influencer per raccogliere feedback su alcune azioni di Regione Lombardia, al fine di orientarle ed eventualmente correggerle. Inoltre lanceremo un hackathon sulla piattaforma che stiamo già sviluppando in merito all’impiego della blockchain nell’erogazione di servizi innovativi”.
Importante novità di questa edizione è la Job Factory, area in cui i partecipanti e le aziende possono conoscersi e svolgere diverse attività insieme. Realizzata in collaborazione con Randstad, leader nella ricerca e selezione del personale, la Job Factory è un’occasione davvero unica per avere la possibilità di presentarsi a manager e dirigenti aziendali, mostrare il proprio talento, scambiare opinioni con loro e trovare lavoro!
Il Festival si sviluppa in tre spazi distinti:
Arena: il cuore dell’evento, con 7 palchi che ospitano talk, panel, interviste, 4 aree workshop e 1 BarCamp, con relatori di spicco nel panorama nazionale ed internazionale. Luogo di lavoro e di sfide con numerosi CPHack – esclusivo format per le hackathon di Campus Party – realizzati in collaborazione con tree, Open Innovation Partner dell’evento.
L’Arena è anche il luogo di divertimento senza fine, con Meet&Greet, attività speciali, dj set e attività autogestite dai partecipanti. Experience: dove toccare con mano il futuro e le tecnologie innovative – robot, VR, AR, simulatori, tornei e aree dedicate al gaming e all’eSport. Maker, aziende, istituzioni e università, inoltre, espongono soluzioni e progetti all’avanguardia. Village: dove vivere insieme l’esperienza dell’evento, è l’area di riposo del campusero. Con un vero e proprio campeggio allestito all’interno della fiera, dove riposare in tende fornite dall’organizzazione per tutta la durata della manifestazione e trovare altre infrastrutture dedicate al relax che rendono Campus Party il più grande geek camping al mondo.
Ricca agenda con “speaker of the future”
Sono oltre 350 gli speaker che saliranno sui palchi di Campus Party, tra cui i keynote speaker Guido Tonelli, fisico portavoce dell’esperimento CMS al CERN che ha portato alla scoperta del Bosone di Higgs; Jon “Maddog” Hall, Executive Director of Linux Foundation; Edward Frenkel, professore di matematica all’Università di Berkeley in California e autore del best seller “Love and Math” e George Hotz, informatico e hacker statunitense, il primo ad aver eseguito un jailbreak dell’iPhone 3S e un hacking della PlayStation 3.
Non mancheranno voci di rilievo su ogni palco tematico, tra cui Alessandro Avataneo, Coordinatore College Cinema della Scuola Holden, che parlerà di storytelling vs. realtà, Fernando Ferroni, presidente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Matteo Flora, esperto di sicurezza informatica e digital reputation.
Víctor Pérez, che ha lavorato agli effetti speciali di Harry Potter e i Doni della Morte e Rogue One: A Star Wars Story. James Hughes, Executive Director dell’Institute for Ethics and Emerging Technologies e autore di “Citizen Cyborg: Why Democratic Societies Must Respond To The Redesigned Human Of The Future”, in cui afferma che il futuro post-umano sia possibile solo attraverso la fusione con la tecnologia. Per l’intrattenimento serale si prospettano molte sorprese, tra cui la festa di chiusura il sabato sera organizzata da RDS, official radio dell’evento.

Ulteriori speaker confermati visibili alla pagina: italia.campus-party.org/speaker