Mercati

Société Générale quota i primi certificati a leva 5 su Eurostoxx50

Société Générale ha quotato sul Sedex Italia i primi due certificati con leva fissa giornaliera ±5 sull’indice Eurostoxx50. I due strumenti sono denominati SG Eurostoxx 50 +5x Daily Leverage Certificate e SG Eurostoxx50 -5x Daily Short Certificate e replicano, al lordo dei costi, due specifici indici di strategia calcolati dall’index provider Stoxx. A loro volta tali indici di strategia, su base giornaliera, replicano indicativamente la performance per +5 e per -5 dell’indice Eurostoxx50.

Con la nuova emissione salgono a 11 i certificati a leva fissa giornaliera dell’emittente francese che permettono di prendere posizione su quattro sottostanti molto utilizzati dagli investitori: l’indice italiano Ftse Mib, l’oro, il petrolio e, da oggi, l’indice europeo Eurostoxx50. “Con i nuovi strumenti,Société Générale si propone di replicare il successo già ottenuto con i due certificati a leva fissa ±5 sul Ftse Mib che sono stati accolti con grande interesse dal mercato italiano e che, nel primo trimestre del 2013, hanno rappresentato, in termini di controvalore scambiato, il 47% del segmento dedicato ai certificati e quasi il 30% di tutto il SeDeX, scambiando una media di 17 milioni di euro al giorno”, si legge in una nota diffusa dalla società.

“L’efficacia di questo tipo di strumento – afferma Marcello Chelli, responsabile prodotti quotati di Société Générale in Italia – si è mostrata in particolar modo nei momenti di turbolenza, come quelli registrati nei giorni a cavallo delle elezioni e della crisi cipriota, in cui i certificati a leva 5 hanno permesso di approfittare dei consistenti movimenti dell’indice Ftse Mib e si sono posizionati al primo e al secondo posto per controvalore degli scambi giornalieri scambiando in un solo giorno fino a 42 milioni di euro”. Gli Sg Certificate a leva 5 permettono di evitare alcune problematiche operative tipiche dei derivati. In particolare, non è richiesta la gestione di margini di garanzia iniziali ed eventualmente successivi; non è previsto un rinnovo (roll-over) periodico (es. trimestrale) dello strumento, se non alla scadenza; il lotto minimo di 1 solo certificato permette di investire importi anche limitati; non è necessaria alcuna contrattualistica tecnica specifica (es. ISDA); ja negoziazione su Borsa Italiana permette di acquistare e vendere agevolmente lo strumento e di valorizzare il certificato con semplicità.

Nel corso di ogni seduta di negoziazione è previsto un meccanismo automatico di ribasamento: se l’indice Eurostoxx50 dovesse registrare una performance di ±10% (che comporta una performance negativa di -50% dell’indice a leva ±5 replicato dal certificate), scatterà automaticamente il ribasamento infragiornaliero della leva che evita così che il valore del certificato diventi negativo.