Highlight, LAVORO & FORMAZIONE

A.P.S.P. ed Experian insieme per l’educazione finanziaria

Il nostro Paese di trova oggi a confrontarsi con una grave carenza: quella dell’alfabetizzazione in ambito digitale, che ha pesanti ricadute anche sulle scelte di investimento delle famiglie italiane.

Lo evidenziano le statistiche, prima fra tutte un’indagine OCSE-PIAAC del 2016, secondo la quale, in Italia, circa il 28% delle persone tra i 16 e i 65 anni rappresenta la massa dei cosiddetti analfabeti funzionali.

Un livello percentuale molto preoccupante che colloca l’Italia al penultimo posto in Europa, assieme alla Spagna, e al 33° tra i Paesi presi in esame, ben dietro Francia, Germania, Corea e Singapore, ma anche dietro a Cipro ed Estonia e appena sopra a Cile, Turchia e Indonesia. Una situazione che disegna uno scenario preoccupante: oltre un quarto degli italiani non è in grado di capire e gestire correttamente i più comuni strumenti digitali.

Inoltre, dal rapporto Consob sulle scelte di investimento delle famiglie italiane del 2017, risulta che meno del 25% degli intervistati manifesta l’abitudine a piani care e a monitorare gli obiettivi raggiunti nel tempo e solo il 13% è in grado di rispettare un budget, di cui solo il 20% lo controlla in maniera accurata.

Infine, una relazione dell’Osservatorio Mobile Payment & Commerce del Politecnico di Milano mette in mostra che, nel 2017, gli italiani hanno speso circa 46 miliardi di euro attraverso sistemi tecnologici. La previsione che nel 2020 il mercato dei pagamenti digitali potrebbe superare i 100 miliardi.

Alla luce di questi dati l’Associazione Italiana Prestatori Servizi di Pagamento – A.P.S.P. ed Experian (società leader mondiale nel settore dei servizi informativi per la prevenzione dei rischi di credito e di frode) hanno sentito la necessità di dar vita a “Stay Digital, Pay Digital. L’Educazione finanziaria nell’era digitale 4.0”, un percorso formativo, completamente gratuito, dedicato agli studenti delle scuole superiori e delle università, presentato oggi in anteprima alla stampa nel corso di un workshop che si è tenuto al Mi.Co di Milano, in occasione della terza edizione del Salone dei Pagamenti.

Il Progetto di Educazione Finanziaria targato A.P.S.P. ed Experian si allinea a quanto stabilito lo scorso 31 gennaio dalla Commissione Finanze del Senato, che ha votato all’unanimità le linee guida della strategia nazionale per l’Educazione finanziaria. Una road map che si propone di sviluppare l’educazione finanziaria, previdenziale e assicurativa per il triennio 2017-2019, attraverso l’istituzione presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze di un Comitato nazionale per la diffusione dell’educazione finanziaria, assicurativa e previdenziale.

Scopo di “Stay Digital, Pay Digital. L’Educazione finanziaria nell’era digitale 4.0” è quello di formare il consumatore dei servizi finanziari affinché sappia come approfondire la propria conoscenza delle caratteristiche dei prodotti che acquista, dello stato di salute delle banche dalle quali quei prodotti si acquistano e di come si utilizzano quegli stessi prodotti e servizi attraverso l’attuale tecnologia.

Primo tassello del Progetto è un libro che verrà inviato gratuitamente agli istituti scolastici e universitari che ne faranno richiesta e che sarà utilizzato da A.P.S.P. come supporto formativo negli incontri destinati agli studenti.

“Con l’avvento del digitale il sistema economico si sta trasformando rendendo ancor più necessarie iniziative di formazione come questa che abbiamo deciso di promuovere in virtù della nostra conoscenza ed esperienza anche internazionale del settore”,  ha dichiarato Angelo Padovani, Ad di Experian Italia
“Il progetto Stay digital, pay digital offrirà in modo innovativo una panoramica completa e semplice per comprendere le nuove soluzioni di pagamento, il ruolo dei protagonisti dell’economia nell’era 4.0, in primis le banche, i servizi oggi disponibili e i suggerimenti per la gestione quotidiana di pagamenti e tecnologie. Siamo orgogliosi di poter contribuire all’educazione finanziaria di giovani e professionisti”.

«In un Paese che viaggia a doppia velocità, questo progetto, dedicato all’informazione e all’educazione finanziaria sui pagamenti elettronici, è un modo per far accelerare quella parte che è rimasta attardata rispetto alle sfide del mondo moderno e proiettarla nel futuro – ha aggiunto il Presidente A.P.S.P. Maurizio Pimpinella – perché un sistema economico e sociale privo delle necessarie competenze è destinato a non essere competitivo e a limitare fortemente lo sviluppo dell’intero Paese».

Il libro “Stay Digital, Pay Digital. L’Educazione finanziaria nell’era digitale 4.0” e il contest dedicato agli studenti

Il libro “Stay Digital, Pay Digital. L’Educazione finanziaria nell’era digitale 4.0” è un manuale di 180 pagine destinato agli studenti delle Scuole Secondarie e delle Università, stampato in 1.000 copie su carta riciclata al 100% e disponibile anche in formato PDF al link http://www.apsp.it/pagina.php?id=571-stay-digital–pay-digital—scarica-il-libro).

Il volume è stato realizzato dal Centro Studi A.P.S.P. con il contributo di Experian e il supporto di meritevoli studenti universitari e di alcuni fra i massimi esperti del settore in rappresentanza di imprese quali SIA, Poste Pay Spa – Gruppo Poste Italiane, Visa, Mastercard, Banca 5 – Gruppo Intesa San Paolo, Telepass Pay, NEXI, Samsung, Sisal Pay, Lottomatica e altri.

A partire da venerdì 9 novembre, il libro verrà inviato gratuitamente agli istituti scolastici e universitari che ne faranno richiesta, i quali potranno anche contare sul supporto dell’Associazione Italiana Prestatori Servizi di Pagamento e di Experian per organizzare workshop di approfondimento dedicati ai loro studenti.

Inoltre, a supporto dell’iniziativa nelle scuole “Stay Digital, Pay Digital”, A.P.S.P. ed Experian hanno ideato un contest che mette in palio due borse di studio da 1.000 euro ciascuna, per gli studenti che entro il 31 maggio 2019 presenteranno un video, della durata massima di 90 secondi.

Il video dovrà illustrare in maniera creativa e personale un’idea di pagamento digitale innovativo, che consenta di pagare l’esercente, effettuare un acquisto online oppure trasferire denaro (maggiori informazioni sul contest saranno via via aggiornate sul sito: http://www.staydigitalpaydigital.it).

Le borse di studio verranno consegnate ai vincitori tramite una carta prepagata PostePay.

Infine, dal punto di vista ecologico, la scelta della carta riciclata Eural Premium 100% green per la realizzazione del volume rispetto a una carta di fibra vergine, ha contribuito attivamente alla salvaguardia dell’ambiente.

L’Associazione Italiana Prestatori Servizi di Pagamento – A.P.S.P. nasce con l’obiettivo di favorire lo sviluppo, l’informazione e la conoscenza della moneta elettronica e più in generale di tutti i prestatori di servizi di pagamento, promuovendo l’attività di carattere culturale a essi connessa mediante tavole rotonde, convegni e conferenze.

L’expertise di cui è forte l’Associazione è espressione di tante aziende leader di mercato (tra cui Factorcoop, Euronet, Diners,PayPal, Banca Sella, CheBanca!, Iccrea, TAS Group, Ingenico, Verifone, Reply, NTT Data, Euronet, BNL Positivity, Edenred e molte altre), elemento chiave che le ha permesso di diventare negli anni un interlocutore importante per le Istituzioni cui collabora svolgendo un ruolo attivo nel processo legislativo e regolamentare, per creare un contesto favorevole allo sviluppo dei servizi e sistemi di pagamento.

Experian è la società leader mondiale nel settore dei servizi informativi per la prevenzione dei rischi di credito e di frode, il marketing e la protezione dei dati di aziende e consumatori. E’ quotata alla Borsa di Londra (EXPN), ove concorre all’indice FTSE-100, conta circa 16.500 addetti in 39 paesi e investe ogni giorno in nuove tecnologie, persone di talento e innovazione per aiutare tutti i clienti a massimizzare ogni opportunità.

Experian si rivolge a privati e aziende per permettere di gestire i dati in sicurezza, assumere il controllo finanziario, prevenire le frodi e i reati di identità. Ha sede a Dublino (Irlanda) e le principali direzioni operative sono a Costa Mesa (California, USA), Nottingham (GB) e San Paolo (Brasile).

In Italia, opera dal 1995; ha sedi a Roma e Milano. Nel 2018, Experian è stata nominata per il quinto anno consecutivo dalla rivista statunitense di economia e finanza Forbes Magazine una delle aziende più innovative del mondo nella Top 100 Most Innovative Companies.